1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
Contenuto della pagina

Progetti nel sociale


 

Progetto “Azienda in carcere”... per F.i.D. Impresa Sociale Srl

Fare Impresa in Dozza

Il progetto si occupa di formazione per persone detenute presso la Casa Circondariale di Bologna  e intende sviluppare percorsi di integrazione che possano favorire l’inserimento o il reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati al fine di osteggiare forme discriminatorie nel mercato del lavoro.

Nello specifico il progetto si configura anche come un fondamentale tassello di un disegno più ampio nato nell’ambito della Fondazione Aldini Valeriani: nel maggio 2012 è stata costituita Fare Impresa in Dozza, una vera e propria impresa sociale che vede la partecipazione, oltre che di Fondazione Aldini Valeriani, anche delle tre grandi aziende bolognesi leader a livello mondiale nel settore del packaging e dell’automazione industriale, GD, IMA e MARCHESINI.

L’impresa, che attualmente occupa come dipendenti molti dei detenuti che hanno frequentato i precedenti percorsi formativi, svolge la propria attività di assemblaggi e montaggi meccanici all’interno del carcere stesso con lo scopo di agevolare il reinserimento nella società civile di persone in condizioni di oggettivo svantaggio.

L’idea progettuale complessiva intende perseguire un duplice obiettivo:

  • creare un’occasione di occupazione già all’interno della Casa Circondariale;
  • costruire le condizioni per accedere a possibilità di occupazione all’esterno, al termine dei diversi periodi detentivi, in aziende metalmeccaniche del territorio in cui sia possibile spendere le competenze acquisite durante il percorso formativo e lavorativo.

Il progetto si configura, quindi, come primo indispensabile passo per avviare un percorso virtuoso orientato a una vera integrazione sociale delle persone detenute, attraverso il riavvicinamento al mondo del lavoro e alle sue regole, e l’acquisizione dicompetenze professionali e trasversali.

Parlano di F.i.D... clicca qui
.